45329699_1949619805119777_2536848241840881664_o

C-Gold: A Gardone

Pallacanestro Gardonese – BluorobicaXXL 71 – 58 (24-17, 33-28, 56-41)20

Pallacanestro Gardonese : Rotundo 6, Di Dio 17, Zeneli 10, Prestini 12, Accini 10, Atienza, Rakic 5, Cancelli 11, Poli ne, Saletti. All. Lovino
Bluorobica Bergamo : Nani 6, Boccafurni 8, Perego 9, Stucchi 9, Signore 5, Aiello ne, Bonacina 14, Andreini 5, Buttarelli, Agazzi 2. All. Longano

Due le cose che emergono dalla trasferta di Gardone. In primis siamo stati ancora in partita, in trasferta, contro il miglior attacco del campionato, contro una squadra fisica ed esperta, ma soprattutto stiamo trovando la quadratura. Gardone parte subito mostrando i muscoli con un super Accini che insieme a Di Dio e Rotundo formano l’ossatura locale. 17-8 al 5° sono un mini break che i locali terranno fino alla prima sirena mentre nel secondo quarto è la nostra difesa a dettare legge. Concediamo al miglior attacco del girone solo 9 punti nel quarto e 4 liberi nel primo tempo. Gas a martello (cit. Guido Meda), pancia a terra e rusmare…..vero che noi ne segniamo solo pochi di più ma l’energia messa fa ben sperare in termini di crescita di squadra. Gardone rimette i muscoli in campo con il primo quintetto nella terza frazione e si sentono….23-13 per i locali con uno scorrettissimo (e purtroppo non visto dalla coppia arbitrale) Zenelli sugli scudi, che prima trattiene Signore per la maglia mentre lancia un contropiede, e poi, assurdo e da squalifica, cerca uno calcione alle gambe di Peg a metà campo…roba brutta, roba da censurare, roba fatta con cattiveria e per fare male, ma da segnalare.
Torniamo al basket, quello che ahimè, ci vede ancora al palo perché anche negli ultimi dieci lottiamo per recuperare, fino a quando Di Dio (e chi altri ) mette i chiodi sulla cassa. Noi si gioca comunque quaranta minuti ed il parzialino finale ci consente di limitare lo svantaggio.

IL MEGLIO DELLA SERATA: La voglia di vittoria dei ragazzi
IL PEGGIO DELLA SERATA: L’ ignoranza1

Condividi la nostra notizia

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

Ti potrebbe interessare anche